Plastica

Come fare la raccolta differenziata della plastica:

  • Cosa conferire: potete riciclare tutti gli imballaggi in plastica come bottiglie, flaconi, vaschette (comprese quelle del gelato), vasetti dello yogurt, confezioni per alimenti (anche in polistirolo), buste, sacchetti, reggette, cassette, film e pellicole, piatti e bicchieri monouso, incarti trasparenti di brioches e caramelle.

  • Cosa NON conferire: l’accortezza richiesta è di NON buttare nei bidoni della plastica tutti quei rifiuti che presentano residui di materiali organici o residui di sostanze pericolose. Tra gli oggetti da non conferire ricordiamone alcuni: posate in plastica, contenitori di prodotti pericolosi, giocattoli, tubature, tubi di irrigazione, teli agricoli, bacinelle, stoviglie, piatti e bicchieri in plastica dura, valige, borse e borselli, scocche di computer ed elettrodomestici, sedie, tavoli.

  • Come conferire: Svuotare sempre i contenitori in plastica di liquidi contenuti all’interno e risciacquare i materiali sporchi o contaminati per facilitarne il riciclo. Anche in questo caso è buona norma schiacciare gli oggetti in plastica (quando possibile) per ridurne il volume.

  • Dove conferire: La carta dovrà essere conferita negli appositi bidoni di colore giallo.

  • Come avviene il riciclo: Tra tutti i materiali che è possibile riciclare, la plastica è tra quelli che maggiormente si prestano a un riciclo completo. I materiali plastici vengono preliminarmente selezionati per tipologia prima di essere avviati al riciclo. Riciclare plastica consente di risparmiare petrolio quale materia prima naturale per la sua fabbricazione.